Workshop di Latin Burlesque a Roma

Domenica 17 Febbraio, presso l’Atelier Ultramoderno, torna a Roma il Workshop di Latin Burlesque di Gonzalo Mirabella.

Nel panorama Burlesque Italiano sono tante le esplorazioni evolutive del burlesque. Gonzalo Mirabella, ballerino, boylesque ed artista poliedrico, col suo  Diva Laina – Latin Burlesque Workshop, vuole risvegliare la nostra curiosità più esotica, proponendo un genere che si presta molto alla danza ed all’interpretazione burleska.

Il mondo della musica latina, col suo brio e la sua vastità di ritmi può essere un grande spunto artistico per il burlesque in ognuna delle sue forme perché può andare dal totalmente drammatico, attingendo ad alcuni filoni del tango più struggente (potrei citare tanti nomi ma mi limiterò all’immortale Astor Piazzolla), fino ad arrivare alla più briosa samba (ricordiamo i frizzanti spettacoli di Carmen Miranda), passando per tutte le sfumature che ci possono regalare il mambo (non dimentichiamo la grande Yma Sumac), la salsa (infinite le orchestre che potrei citare, ma io sono particolarmente affezionata a Celia Cruz, benché sia piuttosto contamporanea), la cumbia, il son, tutta la musica andina ed i più fantasiosi e colorati scenari che ci può offrire il variegato mondo di questa musica.

Volendo estendere il discorso ai costumi, la musica latina ci da una scelta vastissima di colori e di modelli, preferendo colori primari, ma dando libero sfogo a piume, cappelli decorati con enormi fiori o frutti, grandi gonne colorate, ma anche gonne molto più succinte ma che prediligono sempre elementi in movimento come frange o pendenti di vario tipo e genere, che aiutano a sottolineare i movimenti sinuosi e/o frenetici di queste danze. Nell’articolo ho pensato di inserire un pò di immagini che potrebbero risutare di ispirazione nel caso vi faceste rapire dal genere.

Un workshop tutto da scoprire e che vi chiederemo poi di raccontarci.

Allora l’appuntamento è per domenica 17 Febbraio alle ore 15 presso l’Atelier Ultramoderno.

Candy Bloom (FF)

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*