Poison Deluxe ai microfoni di Bulesque news

Intervistando Poison Deluxe scopriamo un artista poliedrico che ha dedicato parte del suo tempo, della sua arte e delle sue energie allo sviluppo dell’arte del burlesque.

Sono sempre incuriosita dai boylesque e così quando ne ho l’occasione, cerco sempre di scrutarne le motivazioni, le ispirazioni e l’arte attraverso le loro parole. In occasione del That’s Amore Burlesque Festival di Roma, che è stata l’occasione per incontrare ed intervistare molti artisti, ho incontrato Poison Deluxe e non mi sono fatta sfuggire l’occasione per un’intervista.

Scopriamo un artista poliedrico, figlio del teatro e della musica che, grazie alla sua compagna (Cristiana De Giglio), ha incontrato e conosciuto i burlesque. Inizialmente seguiva la Sweet Dolls di Cristiana De Giglio come spettatore, poi pian piano è rimasto coinvolto. Ci racconta che inizialmente ha fatto lo stage kitten perché quella sera mancava la performer preposta a questo ruolo. Poi una sera c’è stato un imprevisto per cui si è trovato ad intrattenere il pubblico per ben 5 minuti. In seguito a questa esperienza, sondato il talento, Cristiana De Giglio gli ha proposto di fare dei pezzi in coppia e successivamente ha cominciato a performare da solo.

La sua esperienza artistica nasce in realtà dalla musica, multi strumentista, sceglie le percussioni e per diversi anni fa parte di un gruppo. Contestualmente studia e diventa attore accumulando esperienza sia in teatro che in vari cortometraggi.

Oggi dedica al burlesque una parte del suo tempo, sperando di cambiare l’idea generale che persiste e cioè che il burlesque sia uno strip.

Per scoprire altro vi auguro una buona visione.

Candy Bloom (FF)

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*